La dicitura "pane bianco" è un po' troppo generica, ma è così che viene chiamato a Genova e dintorni. In passato è stato in assoluto quello più consumato, nella forma classica delle "papere" e dei "libretti" e, benché oggi ci sia un'offerta molto più ampia e variegata, rappresenta ancora il pane di riferimento nella cucina cittadina. Oltre ai classici panini sopra descritti, è usanza formare anche ottime pagnotte leggere e profumate, con una buona capacità di conservazione.